Actv e coronavirus.

L'azienda informa che non sono stati previsti rimborsi per gli abbonamenti non usufruiti a causa dell'emergenza. Stiamo parlando degli abbonamenti per studenti e di molti tra quelli acquistati da lavoratori che non li stanno utilizzando. Migliaia.

Un danno economico rilevante per moltissime famiglie.

Nel frattempo, continuano le segnalazioni che riguardano l'affollamento dei mezzi in alcune fasce orarie, dovuto alla drastica riduzione del servizio. È di pochi giorni fa il provvedimento regionale che rende ancora più restrittiva la fruizione di bus e vaporetti, imponendo tra l'altro il rispetto rigoroso delle distanze a bordo. Norma in alcuni casi impossibile da rispettare, se non lasciando a terra parte dell'utenza.


Ma se i mezzi sono pochi, a fronte di un numero di fruitori (lavoratori dei settori in cui è non attivabile lo smart work) molto alto, possibile che l'azienda non prenda la decisione di aumentare le corse, in maniera mirata?

Supporta la nostra causa

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta sempre aggiornato sulle ultime novità
GIOVANNI ANDREA MARTINI SINDACO
  • White Facebook Icon
  • White Twitter Icon
  • White Instagram Icon

Campiello Mosca, 22

Santa Croce, Venezia, VE 30135

Ruga Giuffa, 4745 Castello, Venezia VE 30135

Via Castellana, 234/d

 Trivignano, Venezia, VE 30174

Via Bellini, 17

Mestre, Venezia, VE 30171

Via Triestina, 54 Favaro Veneto, Venezia, VE 30173​


info@tuttalacittainsieme.it