Tra la provocazione e la denuncia “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato Comitato FaVeRAT

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio (in allegato). Gli episodi verranno raccolti (garantendo l'anonimato) e formeranno un volume che verrà edito da una casa editrice nazionale. Nel frattempo, forniremo qualche metodologia utile per contrastare questa piaga.

La nostra è un po' una provocazione, ma anche un modo per far emergere una questione ben nota di cui però non si parla più, perché, di fatto, ci sono troppi interessi per mantenere e semmai incentivare l'economia della rendita che domina in città, con il beneplacito del Comune.


L'Amministrazione è dalla parte dell'extra-alberghiero tradizionale e nel famoso 'Decalogo' lanciato lo scorso marzo dal sindaco Brugnaro insieme al suo omologo di Firenze, la richiesta di regolamentazione riguardava soprattutto le Locazioni turistiche, individuate come concorrenti sleali, perchè soggette a regime semplificato rispetto a B&B, ecc. Ma non c'è traccia di salvaguardare chi vive in città. Nessun tentativo di introdurre controlli fiscali, oppure una detassazione per le affittanze residenziali, né tanto meno maggiori fondi per ristrutturare e assegnare conseguentemente gli alloggi pubblici.

“Tutta la Città Insieme!” è a favore di una “sharing economy” vera e sta dalla parte di chi affitta in modo onesto una parte della propria abitazione per integrare il reddito. Vogliamo però finalmente dar voce a quanti non ne possono più di subire una situazione totalmente fuori controllo.

Condomini esasperati: unitevi a noi!

Per inviare le risposte e i propri racconti scrivere a gruppotuttalacittainsieme@comune.venezia.it

Comitato FaVeRAT
.pdf
Download PDF • 80KB