Più forte del virus? Il carnevale!

È la mutazione genetica in atto. Non del virus ma della città.

Quella che ha storicamente introdotto la quarantena come difesa del bene comune da parte di una oligarchia illuminata. E oggi è nelle mani di una ottusa quanto famelica satrapia mercantile che del danaro facile ha fatto il suo idolo.

A questo porta la monocultura turistica di massa. Il rischio sanitario che si aggiunge alla volatilità economica. Un nuovo passo sulla strada del declino.

Sta ai cittadini fermarlo.