Il Sindaco “offende” i lavoratori dello spettacolo.

Quanta falsità nelle parole del sindaco pronunciate ieri in Campo San Polo: “Voglio ricordare tutti gli artisti - ha detto Brugnaro - il settore della musica e le persone che sono state dimenticate nella fase dell’assistenza in questa fase di emergenza. Abbiamo insistito molto perché si attivassero misure di sostegno per questo mercato e per il lavoro di chi opera in questo settore. Non ci sono solo gli attori e i cantanti, ma anche gli scenografi, gli operatori che si occupano delle luci e tutta una serie di professionalità, spesso dimenticate, che noi riteniamo giusto omaggiare”.


È lo stesso sindaco Brugnaro, che, intervistato da il Giornale, dichiara che è ora di finirla con le “paghette” dei bonus previsti dal Decreto che contiene misure urgenti per i lavoratori e le famiglie in difficoltà (c.d. reddito di emergenza).

Affermazione che tende alla umiliazione dei cittadini veneziani che hanno bisogno, che sono in difficoltà. A tanto non è arrivato mai nessun Sindaco in Italia! Parole pronunciate da un Sindaco che ha fatto della precarietà la sua fortuna imprenditoriale.


Vergogna.



GIOVANNI ANDREA MARTINI SINDACO
  • White Facebook Icon
  • White Twitter Icon
  • White Instagram Icon

Campiello Mosca, 22

Santa Croce, Venezia, VE 30135

Via Castellana, 234/d

 Trivignano, Venezia, VE 30174

Via Bellini, 17

Mestre, Venezia, VE 30171


info@tuttalacittainsieme.it