Il coronavirus sta dimostrando anche essere la cartina al tornasole delle buone intenzioni.

Il signor Canella, patron dei supermercati Alì, acquistando l'area dell'ex Ospedale Umberto I - dopo che il Comune di Venezia aveva rifiutato, nonostante la fortissima richiesta da parte della cittadinanza, di acquisire l'area stessa - si è posto nei panni di benefattore, dando all'operazione un taglio sociale - stando a quanto dichiarato, almeno.


Ora, nell'emergenza covid19, Alì contribuisce a sostenere la spesa per le mascherine realizzate da Grafica Veneta e donate alla Regione Veneto. Una buona azione, se non fosse che detti dispositivi vengono usati dall'azienda come veri e propri spazi pubblicitari.

E qui, come si suol dire, casca l'asino.


Fare del bene mantenendo un basso profilo, evidentemente, mal si combina con gli affari.

Stiamo accorti.



Supporta la nostra causa

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta sempre aggiornato sulle ultime novità
GIOVANNI ANDREA MARTINI SINDACO
  • White Facebook Icon
  • White Twitter Icon
  • White Instagram Icon

Campiello Mosca, 22

Santa Croce, Venezia, VE 30135

Ruga Giuffa, 4745 Castello, Venezia VE 30135

Via Castellana, 234/d

 Trivignano, Venezia, VE 30174

Via Bellini, 17

Mestre, Venezia, VE 30171

Via Triestina, 54 Favaro Veneto, Venezia, VE 30173​


info@tuttalacittainsieme.it