Comitatone: Tutta la Città insieme! deposita un'interrogazione al sindaco su Porto Marghera

Lunedì 21 il sindaco Brugnaro, forte dell'approvazione ottenuta dalla sua maggioranza in Consiglio comunale, presenterà al Comitatone la soluzione del nuovo Terminal crociere a Porto Marghera.

Così facendo si ingrazia l'opinione pubblica, “vendendola” come un'opzione realizzabile a breve termine, che garantisce sostanzialmente lo status quo della crocieristica, e tralasciando, negando o minimizzando tanto i problemi di compatibilità ambientale che quelli dovuti alla commistione col traffico commerciale.


“Tutta la Città insieme!”, oltre ad aver già espresso la propria contrarietà in Consiglio e ad aver presentato una mozione, assieme ai gruppi consiliari Verde Progressista e M5S, in cui invita a lavorare a proposte concrete e a lungo termine che puntino a soluzioni off-shore innovative e durevoli, ha depositato ora anche una interrogazione al sindaco. Con questa chiede al primo cittadino se si assume la responsabilità di presentare a Roma un progetto pericoloso per l'incolumità pubblica, sia perché prevede l'escavo, la movimentazione e lo stoccaggio di fanghi tossici, sia perché si basa sulla commistione di traffico commerciale e turistico in una zona ad alto rischio di incidenti di natura nautica e industriale.


“Più che alle nostre osservazioni e richieste – dichiara il consigliere comunale Andrea Martini – il sindaco dovrà rispondere alla città. Andrà a batter cassa a Roma con lo show mediatico a cui ormai ci ha abituati. Così facendo, però, con la “soluzione Marghera” pone a rischio città e laguna. Con l’interrogazione depositata chiediamo se si assume una responsabilità così pesante”.

“Inoltre – conclude Martini - il suo agire e le sue proposte sembrano farina del suo sacco, ma in realtà rispecchiano o convergono su decisioni già prese a Roma, proprio dall'ala di Governo che a livello locale è all'opposizione. Questo va fatto capire ai cittadini: il protagonismo mediatico del nostro sindaco è funzionale a chi decide davvero, ma preferisce non esporsi, per non dover rispondere a sua volta a questioni spinose ed evidenti contraddizioni”. Il testo della mozione: http://consiglio2020.comune.venezia.it/pdf/1/143.pdf

Supporta la nostra causa

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta sempre aggiornato sulle ultime novità

S. Croce 251 – 30135 Venezia

C.F. 94099430277

info@tuttalacittainsieme.it